Cataloghi

Creazione e uso di un catalogo in Capture One Pro 7

Introduzione

Il catalogo è il metodo principale per organizzare e visualizzare i file in Capture One Pro 7. Un catalogo contiene tutte le informazioni necessarie perché Capture One Pro 7 possa trovare e visualizzare qualsiasi immagine contenuta nel catalogo stesso. La posizione dei file immagine effettivi può essere su qualsiasi disco o all'interno del file di catalogo. I file immagine si trovano e possono essere consultati nello strumento Libreria. I file immagine devono essere importati in un catalogo. È anche possibile eseguire lo scatto direttamente in un catalogo da una fotocamera cablata supportata.

Ulteriori informazioni sulle strategie relative ai cataloghi.

Video: Catalogs

Learn about catalogs in this in depth video tutorial. (Click on the image to the right). Discover how to create, build and structure catalogs.

Creazione di un Catalogo

  1. Selezionare File>Nuovo Catalogo… O utilizzare la scorciatoia da tastiera Maiusc+Cmd+N.
  2. Si apre una finestra di dialogo. Completare il campo Nome e selezionare un Luogo per il catalogo.

Importazione di Immagini in un Catalogo

Per importare immagini in un catalogo in Capture One è possibile procedere in tre modi:

  1. L'importazione è la procedura normale. Premere l'icona Importa (icona con la freccia in mezzo o nell'angolo in alto a sinistra dell'interfaccia utente) o selezionare File>Importa Immagini…Ulteriori informazioni sulla finestra di dialogo Importa.
  2. Scatto da un dispositivo DSLR o un dorso digitale supportato: per impostazione predefinita le immagini vengono aggiunte al Catalogo attivo oppure l'utente può selezionare un percorso.
  3. Importazione di un Catalogo Media Pro o Expression Media. Selezionare File>Importa Catalogo>Catalogo MediaPro…

    Tenere presente che Capture One riconosce solo i file immagine e non PDF, documenti Word/Excel e così via.

Importazione e Denominazione di File in un Catalogo

  1. Selezionare File>Nuovo Catalogo… (Attribuire un nome al catalogo). Viene visualizzata la finestra di dialogo Importa Immagini.
  2. Selezionare il Luogo da cui importare le immagini. Scegliere ad esempio una scheda di memoria o una cartella sul disco rigido del computer.
  3. Aprire la scheda Nome e selezionare l'opzione accanto al campo Formato. L'opzione è la casella con tre puntini e diventerà arancione dopo essere stata selezionata.
  4. È possibile selezionare una delle opzioni del menu a discesa Impostazioni o trascinare uno o più Contrassegni nel campo Formato.
  5. Se l'importazione riguarda file RAW su cui si è già lavorato in versioni precedenti di Capture One, selezionare l'opzione Includi Regolazioni Esistenti. È anche possibile impostare i backup selezionando Consenti Backup e impostando un percorso.
  6. Dopo aver scelto il nome file, premere OK. Premere quindi Tutti Importanti in fondo alla finestra di dialogo.  

Strumento Filtri

La scheda strumento Libreria include lo strumento Filtri, utile per i raggruppamenti e le ricerche globali, che permette di confrontare rapidamente migliaia di file. Lo strumento Filtri offre funzionalità di ricerca complete dei file immagine del catalogo.

I filtri possono essere utilizzati in molti modi. Grazie agli indicatori visivi, l'utente può vedere quante sono le immagini a cui è stata attribuita, ad esempio, una classificazione a 5 stelle e/o un tag colore. Il numero accanto al colore o alla stella nello strumento Filtri indica quante sono le immagini che soddisfano tale criterio. Facendo clic e selezionando tale numero (rappresentato da un punto arancione) si filtrano tutte le immagini corrispondenti al criterio, visualizzandole nel browser.

Aggiunta della Classificazione in Stelle e dei Tag Colore nello Strumento Filtri

  1. Verificare che la scheda strumenti Libreria sia aperta. Selezionare una o più miniature nel browser.
  2. Trascinare la miniatura o le miniature sulla classificazione in stelle o sul tag colore desiderato nello strumento Filtri.  
    Suggerimento: premere 0 (zero) sulla tastiera per rimuovere una classificazione in stelle.

Ulteriori informazioni su altri modi per aggiungere tag colore e classificazioni in stelle.

Passaggio Tra Cataloghi

  1. Aprire la scheda strumenti Libreria e selezionare un catalogo dal menu a discesa.
  2. Il catalogo si apre immediatamente in una nuova finestra.

Album e Menu Fissi

Il contenuto della Finestra Fisso non può essere modificato e mostra le raccolte fisse di tutte le immagini del catalogo corrente, le importazioni e le acquisizioni recenti e il cestino. Le ultime dieci sessioni di importazione e di acquisizione sono sempre visualizzate come album fisso.

Strumento Cartelle

Lo strumento Cartelle mostra all'utente la posizione dei file del catalogo. La sottointestazione Catalogo indica se nel catalogo vi sono immagini.

Informazioni essenziali:  

  • fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella per visualizzare le varie opzioni, tra cui quella che mostra la struttura gerarchica completa del file system.
  • Fare clic sull'icona più (circondata da un cerchio) per aggiungere cartelle che il database dei cataloghi dovrà riconoscere. Questa funzione è utile quando si desidera spostare le immagini da una cartella esistente a una nuova. Tenere presente che in Capture One Pro 7 è sempre necessario completare queste azioni, in modo che il database Cataloghi possa tenere traccia delle modifiche.
  • Fare clic sull'icona meno (circondata da un cerchio) per rimuovere una cartella dalla sezione.

Esplorazione Offline

È possibile esplorare i cataloghi memorizzati su dischi rigidi o server esterni anche in modalità offline. È anche possibile apportare alcune regolazioni alle immagini. Per l'Esplorazione Offline, procedere come indicato di seguito.

  • L'utente può esplorare offline i file immagine che si trovano in cataloghi e file che fanno riferimento alla posizione corrente in cui si trovano. Il lavoro offline è utile quando si utilizzano grandi raccolte di immagini memorizzate in dispositivi di archiviazione esterna più capaci della memoria disponibile sulla workstation.
  • È possibile apportare numerose regolazioni visive e modifiche dei metadati, che verranno applicate automaticamente ai file immagine la volta successiva che si accede al catalogo. 
  • Aprire la sezione Cartelle dello strumento Libreria. Per impostazione predefinita, la struttura gerarchica delle cartelle mostra la cartella principale e la cartella in cui sono memorizzate le immagini. Per visualizzare la struttura completa, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella e selezionare Mostra Gerarchia Cartelle. Se il percorso esterno non è disponibile viene contrassegnato con un punto di domanda. Anche l'immagine del Visualizzatore viene contrassegnata con un punto di domanda e indicata come Offline. Vedere le parti circondate da un cerchio.

Video: Offline Browsing

Learn about Offline Browsing in this video tutorial. (Click on the image to the right).
If your images are no longer online with the current catalog, they can still be browsed and some image adjustments made. This is good if you keep your cataloged files on external drives or servers but would still like to browse 'offline'.

Organizzazione virtuale

Un Catalogo può memorizzare file immagine singoli, Progetti, Album, Album Intelligenti e Gruppi.

Gruppi: un gruppo è un elemento organizzativo libero. Può contenere altri gruppi, album di progetti e così via e permette di riunire facilmente i vari componenti. Un progetto, invece, limita l'ambito di ricerca, ad esempio, degli album intelligenti che contiene e non può includere altri progetti.

Album: è possibile aggiungere un'immagine a vari album senza creare copie e risparmiando così spazio sul disco rigido. In tal modo, si evita di utilizzare inutilmente spazio su disco e si semplifica l'organizzazione. La modifica di un'immagine in un album si riflette, naturalmente, su tutti gli altri album che contengono la stessa immagine.

Progetti: gli album possono essere riuniti in progetti, dove è possibile ricercare e filtrare le immagini. Il Progetto limita l'ambito di ricerca, ad esempio, degli Album Intelligenti che contiene e non può contenere altri Progetti.

L'utente può organizzare le immagini in album, gli album in progetti e i progetti in gruppi. È possibile trascinare le immagini da una raccolta all'altra in progetti diversi.

Organizzazione di un Catalogo: Creazione di un Gruppo

  1. Aprire lo strumento Libreria e premere l'icona + (più) nella parte superiore della scheda Utente.
  2. Selezionare una delle quattro opzioni.
  3. In questo esempio, un Gruppo è stato selezionato ed è stato denominato Persone.
  4. Successivamente si potranno aggiungere al gruppo vari progetti o album. Un Album è stato selezionato, per organizzare meglio i vari modelli del catalogo Ritratti in Studio.
  5. Trascinare i file immagine selezionati dal catalogo nell'Album appena creato.

Cataloghi condivisi

È possibile fare in modo che varie persone condividano e lavorino sullo stesso catalogo oppure bloccare un catalogo, cioè limitare l'accesso alla modalità di Sola Lettura, in modo che non possa essere modificato.

Per bloccare un catalogo…

  1. Selezionare File>Blocca Catalogo…
  2. Si apre una finestra di dialogo. Premere il pulsante Blocco per riaprire la finestra.
  3. Un catalogo bloccato può essere aperto da più utenti contemporaneamente, ma non è possibile apportarvi alcuna modifica. Notare l'icona nell'angolo in basso a destra della miniatura. Vedere le parti circondate da un cerchio. Anche tutti gli strumenti di modifica vengono disattivati.  
  4. Selezionare File>Sblocca Catalogo… Premere il pulsante Sblocco per rimuovere le restrizioni.

Strategie relative ai Cataloghi

Un solo catalogo può essere sufficiente per le esigenze del flusso di lavoro. Il raggruppamento di file in alcuni cataloghi separati, tuttavia, può favorire l'organizzazione e le funzionalità di ricerca. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti su come organizzare i cataloghi:

  • Organizzazione per progetto
    È possibile dedicare un catalogo a ognuno dei progetti o dei clienti, per farvi riferimento in modo più semplice e rapido. In tal modo è anche più facile gestire le scadenze e gli obiettivi a breve termine.
  • Organizzazione per cronologia
    È possibile creare una serie aggiuntiva di cataloghi in base alla data e all'ora. Si tratta di un'utile procedura da eseguire mensilmente, che aiuta a creare un archivio ricercabile man mano che viene costituito.
  • Organizzazione per soggetto
    Qualsiasi soggetto logico non sovrapponibile ad altri costituisce un ottimo modo per suddividere i media in più cataloghi. Ad esempio, è possibile memorizzare le immagini per soggetti di alto livello che descrivano il tipo di incarico fotografico, ad esempio viaggi, moda, ritratti e così via.
  • Organizzazione per processo o attività
    Talvolta il flusso di lavoro è suddiviso in fasi chiaramente definibili. Separare i vari elementi in base allo stato o all'attività può aiutare gli utenti a orientarsi verso un media che si trova in una fase specifica del flusso di lavoro. I fotografi, ad esempio, possono creare un singolo catalogo per le immagini scelte o selezionate dai clienti.